Nostro blog

falcone&borsellino

Ieri ho ricevuto la nomina a commissario della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa. La prestigiosa nomina è giunta direttamente dal Presidente del Senato, Pietro Grasso.

La mia designazione a componente della Commissione Antimafia, per la quale desidero innanzi tutto ringraziare per il sostegno unanime il gruppo al Senato e l’intero partito, è per me un grande onore. Il mio impegno, che sottoscrivo dal primo istante, sarà battermi con grande determinazione affinchè nessun familiare di vittima di mafia, nessun appartenente alle Forze dell’ordine,  nessun magistrato antimafia, impegnati giornalmente in trincea per combattere il fenomeno mafioso sia lasciato solo dallo Stato.  Il mio lavoro sarà incisivo e indirizzato a far sì che la Commissione non sia solo strumento di inchiesta, ma un laboratorio di legalità, un luogo istituzionale in cui tutti i cittadini, soprattutto i più giovani, possano riporre la speranza e la certezza della presenza dello Stato.

Fra i compiti della commissione d’inchiesta vi è la verifica e l’attuazione delle leggi dello Stato e gli indirizzi del Parlamento in materia di criminalità organizzata di tipo mafioso; delle norme riguardanti le persone che collaborano con la giustizia, dell’applicazione del regime carcerario di cui all’articolo 41-bis per delitti di tipo mafioso; dell’accertamento di processi di cooperazione con altre organizzazioni criminali e la gestione di nuove forme di attività illecite contro la persona, l’ambiente, i patrimoni e allo sfruttamento dei flussi migratori illegali; dell’accertamento delle modalità di difesa del sistema degli appalti e delle opere pubbliche dai condizionamenti mafiosi, accumulazione dei patrimoni illeciti, del riciclaggio e dell’impiego di beni, denaro che rappresentino il provento della criminalità organizzata mafiosa, nonchè lo svolgimento del monitoraggio sui tentativi  di infiltrazione mafiosa negli enti locali e proporre misure idonee a prevenire e a contrastare tali fenomeni.

La Commissione bicamerale antimafia si riunirà, per la prima volta, martedì 15 ottobre, nella sede di palazzo San Macuto, a Roma, per eleggere il proprio presidente.

Gino Perrone

One Comment

Allora, cosa ne pensi