Nostro blog

giudice di pace

Ieri il ministro della Giustizia ha confermato la sede del Giudice di Pace a Corato. L’ennesima battaglia vinta in favore della nostra Corato.

Ho seguito personalmente l’intera questione del mantenimento del Giudice di Pace sin dal 2012 e oggi la  Città di Corato può festeggiare per questa conferma.

A tal riguardo voglio ricordare che, con la deliberazione di Giunta Comunale n.125 del 10 novembre 2012, il Comune di Corato chiese al Ministero della Giustizia di lasciare operativi gli uffici cittadini del giudice di pace, accettando la possibilità di farsi carico delle spese di funzionamento ed erogazione del servizio giustizia nelle relative sedi (salvo i compensi del giudice che rimarrebbero a carico dello Stato).

Abbiamo da sempre ritenuto tale soppressione lesiva sia delle esigenze del territorio sia del numero degli abitanti, anche in relazione alla importanza dell’attività svolta.

Tale decisione mantiene così fede agli impegni assunti con i cittadini e con  gli avvocati della città. L’ufficio del giudice di pace svolge, in generale nell’ambito del sistema della giustizia, una cospicua mole di attività, assolutamente rilevante per il funzionamento dell’amministrazione giudiziaria nonché gestisce un elevatissimo numero di procedimenti giurisdizionali nell’ambito del circondario.

Questi si chiamano: fatti, azione politica concreta e impegno costante per i cittadini.

Gino Perrone

Allora, cosa ne pensi